Controlli anagrafici in un condominio, scoperti 4 stranieri irregolari. Uno dormiva assieme ad altri due stranieri in un garage trasformato in un deposito di materiale vario

Un’operazione congiunta della Polizia Locale dei Castelli e dei Carabinieri della Tenenza di Montecchio Maggiore, scattata alle 7 di questa mattina, ha permesso di individuare 4 stranieri irregolari che vivevano in un condominio in via dei Carpani 15.

Uno di loro dormiva assieme ad altri due stranieri, risultati regolari, in uno dei garage del condominio, trasformato in un deposito per ammassare materiale di vario tipo (cartoni, mobilio, materassi, eccetera).

Le verifiche sono scattate per un controllo anagrafico riguardante tutte le persone che vivono nel condominio, in tutto 34. I 4 stranieri risultati privi di regolari documenti di identificazione (due donne e due uomini di nazionalità nigeriana), sono stati prima condotti nella caserma della Compagnia dei Carabinieri di Valdagno per il fotosegnalamento e successivamente in Questura a Vicenza per le verifiche del caso e l’eventuale avvio della procedura di espulsione.

“I controlli di questa mattina – commenta il sindaco Gianfranco Trapula – sono la dimostrazione dell’attenzione rivolta al territorio dalle forze dell’ordine, che ringraziamo. Gli accertamenti anagrafici sono infatti molto importanti, perché spesso nascondono situazioni di irregolarità”.

“Proseguiremo le verifiche anche sulla regolarità delle locazioni nel condominio – spiega il Comandante della Polizia Locale Massimo Borgo – e su eventuali irregolarità, in base alla destinazione d’uso, legate a quanto rinvenuto nel garage”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...