Buoni spesa per persone e famiglie in difficoltà: al via l’individuazione dei commercianti aderenti

L’Amministrazione comunale di Montecchio Maggiore cerca negozianti disponibili ad accettare i buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità, tra cui anche i farmaci, a favore di individui e nuclei familiari, residenti in città, in condizioni di contingente necessità o disagio economico derivate dall’emergenza sanitaria in atto.

Dopo la prima tranche di buoni spesa erogati in occasione del lockdown dello scorso anno, il Governo ha infatti destinato alla Città di Montecchio Maggiore altri 125.000 euro circa per finanziare un’ulteriore fase di aiuti a chi è in difficoltà.

Prima di procedere alla pubblicazione, nelle prossime settimane, di un avviso rivolto ai cittadini al fine di individuare gli aventi diritto ai buoni, l’Amministrazione ha dunque avviato, sempre con la forma dell’avviso pubblico, la fase dell’individuazione degli esercizi commerciali e delle farmacie della città disponibili a ritirare gli stessi buoni, che non saranno più in forma cartacea, ma saranno caricati sulla tessera sanitaria dei beneficiari attraverso un sistema digitale messo a disposizione dalla Banca delle Terre Venete.

I commercianti, per partecipare, dovranno necessariamente disporre di un collegamento internet e di un PC o uno smartphone o un tablet e scaricare l’applicazione “EvolutionApp” per la lettura dei codici a barre presenti sulle tessere sanitarie o per l’inserimento/ricerca manuale del Codice Fiscale dell’acquirente.L’accesso alla piattaforma dedicata – da cui potrà essere scaricato l’importo dovuto – avverrà tramite le credenziali che verranno fornite all’esercente dal soggetto gestore della piattaforma. La ditta incaricata della gestione dei buoni fornirà agli esercizi commerciali accreditati, oltre alle credenziali di accesso, il manuale d’uso e la necessaria assistenza tecnica. Tutto questa in forma completamente gratuita.

Dalla piattaforma gli esercizi commerciali potranno scaricare il report con gli importi assegnati ai beneficiari dei buoni e procederanno alla richiesta di pagamento, con cadenza mensile, al Comune mediante invio di specifica richiesta di rimborso o fatturazione elettronica, consegnando altresì copia del report.

Il Comune procederà al pagamento di quanto richiesto entro 30 giorni dal ricevimento della relativa richiesta. 

L’avviso completo e il modulo di adesione sono pubblicati sul sito www.comune.montecchio-maggiore.vi.it.

“Ringraziamo fin d’ora quanti decideranno di aderire – afferma il sindaco Gianfranco Trapula – perché daranno un aiuto concreto alle persone e famiglie in difficoltà e, allo stesso tempo, contribuiranno a stimolare gli acquisti nei negozi di vicinato”.

“Questo è il primo, necessario passo verso la seconda fase del progetto, ossia la pubblicazione dell’avviso rivolto ai potenziali beneficiari dei buoni spesa – spiega l’assessore al sociale Maria Paola Stocchero -. Questa prima fase è dunque espressamente rivolta ai commercianti. Ai cittadini verrà fornita una successiva comunicazione dedicata”.

Borse di studio comunali: aumenta l’importo complessivo per far fronte all’emergenza Covid

Aumenta l’importo complessivo delle borse di studio erogate dalla Città di Montecchio Maggiore. La Giunta comunale ha stanziato 7.500 euro, contro i 5.000 degli anni precedenti, con l’intento di sostenere maggiormente le famiglie colpite, durante la seconda parte dello scorso anno scolastico, dall’emergenza sanitaria tuttora in corso.

Continua a leggere

Alessandro Rigolon è il nuovo Comandante della Polizia Locale dei Castelli

Dopo l’incarico della direzione ad interim affidata dal 1° gennaio al vicecomandante del Corpo di Polizia Locale Intercomunale Vicenza Ovest, Comm. Maurizio Dal Barco, dal 1° febbraio, in accordo con il Comune consorziato di Brendola, la Polizia Locale dei Castelli avrà un nuovo Comandante. Si tratta del dott. Alessandro Rigolon, attuale Comandante della Polizia Locale Intercomunale di Lonigo che, grazie ad una convenzione siglata tra i Comuni di Montecchio Maggiore e Lonigo, dividerà il suo orario di servizio tra i due Comandi: fino al 30 giugno la prestazione lavorativa presso il Comando di Montecchio Maggiore sarà pari al 40% dell’orario di servizio settimanale, mentre dal 1° luglio al 31 dicembre (data di scadenza del contratto) sarà pari al 50%.

Per Rigolon, laureato in giurisprudenza, si tratta di un ritorno nella città castellana, visto che dal 1998 al 2015 ha prestato servizio alla Polizia Locale di Montecchio Maggiore, assumendo anche il ruolo di Vicecomandante. Oggi è stato presentato agli uomini del Comando di Piazza San Paolo dal sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula, accompagnato dagli assessori Maria Paola Stocchero, Loris Crocco e Carlo Colalto, e dall’assessore alla sicurezza di Brendola, Alessandra Stenco.

Da sinistra, gli assessori di Montecchio Maggiore Carlo Colalto e Loris Crocco, l’assessore di Brendola Alessandra Stenco, il Comandante Alessandro Rigolon, il sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula e l’assessore di Montecchio Maggiore Maria Paola Stocchero.

“Ringrazio innanzitutto il Comune di Lonigo e il sindaco Pierluigi Giacomello per aver accolto la nostra richiesta di condividere l’orario di servizio del dott. Rigolon – afferma il sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula – e auguro buon lavoro al nuovo Comandante che, essendovi stato per lungo tempo impegnato, conosce bene il nostro territorio e saprà quindi condurre al meglio l’operato della nostra Polizia Locale. Ringrazio anche il Comm. Dal Barco per questo mese di servizio e l’Amministrazione comunale di Arzignano per la collaborazione dimostrata”.

“Grazie ai due Comuni con cui abbiamo collaborato – sottolinea il sindaco di Brendola Bruno Beltrame -. L’augurio che rivolgiamo al nuovo Comandante è che possa guidare al meglio la Polizia Locale per un continuo miglioramento del servizio da essa svolto”.

Bonus sociale idrico emergenziale, domande dal 1° al 26 febbraio

Dall’1 al 26 febbraio 2021 è possibile presentare le domande per accedere al bonus sociale idrico emergenziale per l’anno 2020 deliberato dal Consiglio di Bacino Valle del Chiampo e per il quale lo stesso Consiglio di Bacino ha assegnato al Comune di Montecchio Maggiore 23.315 euro.

Continua a leggere

Cure domiciliari, stipulato l’accordo per il triennio 2021/2023

Stipulato un accordo di programma tra il Comune di Montecchio Maggiore, il Centro Servizi Ipab La Pieve e l’AULSS n. 8 Berica per la disciplina dell’esercizio delle cure domiciliari valido per il triennio 2021/2023.

Continua a leggere

Diritto allo studio: il Comune stanzia risorse aggiuntive ai contributi regionali per l’acquisto di libri di testo

Al fine di sostenere le famiglie e di conseguenza il diritto allo studio in questa fase di difficoltà, anche economica, legata all’emergenza coronavirus, l’Amministrazione comunale di Montecchio Maggiore ha deciso di stanziare risorse aggiuntive ai contributi assegnati dal bando regionale “Buono libri e contenuti didattici alternativi” a favore degli studenti frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado.

Continua a leggere