Da Montecchio Maggiore un appello per il diritto alla salute di tutti i bambini

Per il sesto anno consecutivo, Casa Famiglia Joseph, Amministrazione comunale, associazioni per l’infanzia e scuole cittadine si sono ritrovati per celebrare insieme la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

I responsabili di Casa Joseph con i loro giovani ospiti, il sindaco Gianfranco Trapula, l’assessore all’istruzione e alle politiche giovanili Maria Paola Stocchero, gli alunni delle scuole San Francesco, Anna Frank, Don Milani, i rappresentanti delle associazioni Dottor Clown, Vicenza for Children, Aiutiamoli a vivere e Città della Speranza, nonché il responsabile del servizio Infanzia, Adolescenza e Famiglia del distretto Ovest dell’Ulss 8 Venceslao Ambrosini, si sono ritrovati in Piazzetta Diritti dell’Infanzia e successivamente all’interno della struttura di accoglienza per un momento celebrativo e di riflessione in merito ad un preciso diritto sancito dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, vale a dire il diritto alla salute.

Gli alunni hanno recitato alcune poesie e hanno illustrato gli elaborati prodotti nell’ambito del concorso lanciato da Casa Joseph, al quale partecipano anche gli studenti della scuola primaria Manzoni. Alla classe vincitrice sarà donato un buono di cancelleria del valore di 200 euro a disposizione della scuola: la consegna avverrà nel corso di una cerimonia in programma il 17 dicembre alle 11 in Sala Civica Corte delle Filande, durante la quale tutti i partecipanti riceveranno una matita con la quale scrivere il futuro proprio e di tutti i bambini.

“Da sei anni proponiamo un percorso di concreto coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del territorio di Montecchio, attraverso un concorso a premi che ha suscitato sempre un buon interesse – spiega la referente di Casa Joseph Federica Barbieri -. Il percorso ha proposto di anno in anno tre diritti dell’infanzia diversi, su cui si invitavano le classi a riflettere: quest’anno proponiamo di riflettere sul diritto che riguarda la salute”.

Per l’occasione Casa Joseph ha nominato l’assessore Maria Paola Stocchero madrina montecchiana della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: “Per me è un onore e un ulteriore stimolo per il mio lavoro quotidiano – afferma l’assessore -. I bambini sono da sempre nel mio cuore e come Assessorato facciamo del nostro meglio per garantire tutti i loro diritti, dall’istruzione ad appunto quello della salute”.

“La Città di Montecchio Maggiore ringrazia Casa Joseph e tutte le altre associazioni e strutture pubbliche e private a sostegno dell’infanzia – sottolinea il sindaco Gianfranco Trapula -, perché con il loro impegno quotidiano garantiscono ai bambini, soprattutto a quelli meno fortunati, un’esistenza il più possibile serena, supportando in questo il lavoro della pubblica amministrazione”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...