Torna il concorso “Balconi fioriti” e la gara si amplia

LOCANDINA_BALCONI_FIORITI_2016

La Pro Loco Alte Montecchio, con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore e il sostegno di F.I.S. – Fabbrica Italiana Sintetici, organizza la seconda edizione del concorso “Balconi fioriti”, che in concomitanza con l’inizio della primavera invita cittadini e commercianti ad abbellire la città attraverso la cura dei fiori e del verde in generale. Continua a leggere

Annunci

Il Castello di Giulietta si tinge di mille colori con “La Rocca in fiore e l’artigianato”

Locandina La Rocca in fiore

Fiori, piante, artigianato e prodotti del territorio. Una domenica all’insegna dei colori quella che si appresta a vivere l’area del Castello di Giulietta. Appuntamento il 3 aprile con “La Rocca in fiore e l’artigianato”, evento organizzato dal Ristorante Castelli di Giulietta e Romeo con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore e della Pro Loco Alte Montecchio e la collaborazione dell’Associazione Storico Culturale Giulietta e Romeo. Continua a leggere

Potenziato il servizio turistico nell’area dei Castelli

IMG_4663

La Città di Montecchio Maggiore rende ancora più qualificata la propria proposta turistica grazie ad una nuova convenzione siglata tra Amministrazione comunale e Pro Loco Alte Montecchio, che fa fare un salto di qualità al servizio di accompagnamento dei turisti. Continua a leggere

Andos, torna la “Primavera di vita”

locandina_primavera_di_vita
L’Associazione A.n.d.o.s. Ovest Vicentino Onlus (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) organizza anche quest’anno, in collaborazione con l’Ulss 5 e con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore, la festa “Primavera di Vita” che avrà luogo Sabato 2 aprile 2016 – ore 17.00 presso l’Ospedale Civile di Montecchio Maggiore, in via Ca’ Rotte  9.

Continua a leggere

Montecchio Maggiore ricorda i Quattro Martiri

ricordo_martiri_arzignano_2015-3_2

La Città di Montecchio Maggiore ricorda i Quattro Martiri, ossia Umberto Carlotto, Luigi Cocco, Cesare Erminelli e Aldo Marzotto, quattro operai dell’ex Pellizzari (oggi Marelli Motori spa) fucilati dai nazifascisti nella notte tra il 29 e il 30 marzo 1944 all’interno del Castello della Villa di Montecchio Maggiore. Due giorni prima, insieme a tanti altri, avevano partecipato ad uno sciopero contro il trasferimento in Germania di parte dei lavoratori e dei macchinari. Continua a leggere