Controlli straordinari di Polizia Locale e Carabinieri: giro di vite per la sicurezza

Giro di vite nei controlli dell’area delimitata dalle vie Madonnetta, Nogara e viale Trieste. Polizia Locale dei Castelli e Carabinieri della Tenenza hanno svolto un’operazione straordinaria congiunta, che ha visto impegnati complessivamente una decina di uomini.

Durante il controllo, più di 20 soggetti sono stati identificati e sottoposti a verifiche inerenti la regolarità degli stranieri sul territorio italiano e l’esistenza di precedenti giudiziari e di polizia. Quattro di questi, tutti giovani centrafricani privi di titolo di soggiorno, sono stati sottoposti a fermo per l’identificazione e fotosegnalati presso la Compagnia Carabinieri di Valdagno. Per due di loro è stato avviato il procedimento per l’espulsione amministrativa dal territorio nazionale.

Un altro soggetto, un nigeriano di 23 anni domiciliato ad Alte Ceccato, ma di fatto senza fissa dimora e con diversi precedenti giudiziari e di polizia, è stato accompagnato, dopo le verifiche del caso in collaborazione con la squadra di Polizia Giudiziaria dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Vicenza, presso il centro rimpatri di Gradisca d’Isonzo (GO), per il successivo rimpatrio coattivo.

A seguito del controllo, è stato inoltre deferito all’autorità giudiziaria un ivoriano del 1994, per essersi rifiutato di fornire documenti e generalità.

Sempre nell’ambito del controllo straordinario, sono stati infine elevati alcuni verbali per la violazione della disciplina di contrasto alla diffusione del virus Covid-19 e per ubriachezza manifesta.

“Questi controlli – afferma il sindaco Gianfranco Trapula – dimostrano l’attenzione che le forze dell’ordine hanno su quell’area, ma anche nei confronti di altre zone della nostra città. Importante è la sinergia tra la nostra Polizia Locale e le altre forze dell’ordine, che consente di produrre buoni risultati in termini di sicurezza e tutela della legalità”.

Alessandro Rigolon è il nuovo Comandante della Polizia Locale dei Castelli

Dopo l’incarico della direzione ad interim affidata dal 1° gennaio al vicecomandante del Corpo di Polizia Locale Intercomunale Vicenza Ovest, Comm. Maurizio Dal Barco, dal 1° febbraio, in accordo con il Comune consorziato di Brendola, la Polizia Locale dei Castelli avrà un nuovo Comandante. Si tratta del dott. Alessandro Rigolon, attuale Comandante della Polizia Locale Intercomunale di Lonigo che, grazie ad una convenzione siglata tra i Comuni di Montecchio Maggiore e Lonigo, dividerà il suo orario di servizio tra i due Comandi: fino al 30 giugno la prestazione lavorativa presso il Comando di Montecchio Maggiore sarà pari al 40% dell’orario di servizio settimanale, mentre dal 1° luglio al 31 dicembre (data di scadenza del contratto) sarà pari al 50%.

Per Rigolon, laureato in giurisprudenza, si tratta di un ritorno nella città castellana, visto che dal 1998 al 2015 ha prestato servizio alla Polizia Locale di Montecchio Maggiore, assumendo anche il ruolo di Vicecomandante. Oggi è stato presentato agli uomini del Comando di Piazza San Paolo dal sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula, accompagnato dagli assessori Maria Paola Stocchero, Loris Crocco e Carlo Colalto, e dall’assessore alla sicurezza di Brendola, Alessandra Stenco.

Da sinistra, gli assessori di Montecchio Maggiore Carlo Colalto e Loris Crocco, l’assessore di Brendola Alessandra Stenco, il Comandante Alessandro Rigolon, il sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula e l’assessore di Montecchio Maggiore Maria Paola Stocchero.

“Ringrazio innanzitutto il Comune di Lonigo e il sindaco Pierluigi Giacomello per aver accolto la nostra richiesta di condividere l’orario di servizio del dott. Rigolon – afferma il sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula – e auguro buon lavoro al nuovo Comandante che, essendovi stato per lungo tempo impegnato, conosce bene il nostro territorio e saprà quindi condurre al meglio l’operato della nostra Polizia Locale. Ringrazio anche il Comm. Dal Barco per questo mese di servizio e l’Amministrazione comunale di Arzignano per la collaborazione dimostrata”.

“Grazie ai due Comuni con cui abbiamo collaborato – sottolinea il sindaco di Brendola Bruno Beltrame -. L’augurio che rivolgiamo al nuovo Comandante è che possa guidare al meglio la Polizia Locale per un continuo miglioramento del servizio da essa svolto”.

Scoperto in flagranza ad abbandonare rifiuti, scatta la multa da 500 euro.

Ieri, poco prima delle 22, un 34enne italiano residente fuori città è stato sorpreso da una pattuglia della Polizia Locale dei Castelli nell’atto di scaricare da un furgone diversi oggetti d’arredamento per abbandonarli, lungo viale Trieste, a ridosso dell’area ex Boom.

Gli agenti, che erano appostati proprio per prevenire l’abbandono di rifiuti che si verifica purtroppo frequentemente in quella zona, sono subito intervenuti, identificando l’uomo e sanzionandolo con la multa di 550 euro prevista dal regolamento comunale di polizia urbana. Al 34enne verrà spedito anche il conto delle operazioni di smaltimento degli oggetti abbandonati.

“È di pochi mesi fa – spiega il sindaco Gianfranco Trapula – l’approvazione in Consiglio comunale dell’inasprimento delle sanzioni a carico di chi abbandona rifiuti. Le abbiamo in pratica raddoppiate, proprio per disincentivare questi comportamenti incivili dal punto di vista sia ambientale sia sociale, visto che i costi di recupero e smaltimento dei rifiuti abbandonati ricadono poi su tutta la collettività. Viene considerato abbandono dei rifiuti anche il sacchetto con rifiuti indifferenziati gettato dentro o a ridosso dei cestini gettacarte, comportamenti scorretti che spesso notiamo anche nei nostri parchi: la sanzione, in questi casi, è la medesima e dunque molto elevata. Vale la pena rischiare una multa salata quando in città abbiamo un’efficiente raccolta differenziata porta a porta?”.

Da quando, ad inizio estate, sono entrati in vigore i nuovi importi delle sanzioni, sono una decina le persone multate dalla Polizia Locale dei Castelli o dalle guardie giurate venatorie volontarie di Italcaccia, con le quali il Comune è convenzionato per avere un supporto nei controlli in tema di salute pubblica, tutela dell’ambiente e protezione e conduzione di animali.

Quello di ieri sera è il primo caso in cui l’abbandono dei rifiuti è stato verificato in flagranza.

Truffe agli anziani, tre incontri per informare e fare prevenzione

old-people-lovers-man-woman-love-age-harmony-couple-togetherness

Iniziano il 10 agosto alle 18 al Centro Anziani in via Murialdo, per proseguire il 12 agosto alla stessa ora alla Casa delle Associazioni in via S. Pio X e il 17 agosto alla stessa ora al Centro Anziani in Piazza Don Milani ad Alte, gli incontri pubblici organizzati dall’Amministrazione comunale per informare e fare prevenzione in merito all’odioso fenomeno delle truffe agli anziani. Continua a leggere

Termoscanner, guanti e mascherine: gli aiuti delle aziende alla Polizia Locale dei Castelli

IMG-20200417-WA0005

Aziende solidali, protagoniste della lotta all’epidemia da coronavirus. Sono quelle che, con l’ampliarsi dell’emergenza, hanno deciso di sostenere con specifiche donazioni l’azione quotidiana della Polizia Locale dei Castelli a tutela della salute pubblica. Continua a leggere