Presentata a Venezia la XVI edizione Mediterranean Open Championships di orienteering: sabato e domenica prossimi tra Lonigo e Montecchio Maggiore in gara i migliori atleti al mondo

Presentato quest’oggi a Venezia nella cornice di palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, la XVI edizione del MOC Mediterranean Open Championships di orienteering, gara di orientamento che apre la stagione con gli appuntamenti di Lonigo, sabato 20 marzo, e il giorno successivo a Montecchio Maggiore, nel Vicentino.

Nove le nazioni in gara on prove classificate World Ranking Event. Introducendo l’evento, il presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, ha detto che “la gara di orienteering che oggi presentiamo è un voler guardare avanti, è un messaggio che diamo ai nostri concittadini che con sopportazione eccezionale stanno affrontando quello che sembra essere l’ultimo miglio di una maratona infinita”. Ciambetti poi ha sottolineato come “Con la gara di Lonigo e Montecchio Maggiore celebriamo i primi vent’anni di vita del Park World Tour Italia (PWT Italia). Questa associazione si è adoperata per anni al fine di sviluppare e divulgare uno sport vero, una disciplina tutt’altro che semplice”.  

Gabriele Viale, organizzatore e anima della manifestazione, ha presentato la gara del prossimo week-end: “Si tratterà di una sfida nella sfida – aggiunge Viale – e ringrazio i Comuni e gli sponsor. Avremo i più grandi interpreti della disciplina come l’8 volte campione del mondo, Daniel Hubmann, Simone Aebersold, i francesi Isla Basset e Frederic Tranchant, l’austriaco Robert Merl e il norvegese Kasper Fosser e il 14 volte campione italiano Riccardo Scalet“. 

Il Presidente nazionale Nazionale FISO, Sergio Anesi, ha sottolineato l’importanza dell’evento pur nell’emergenza Covid: “Riusciamo, attraverso un protocollo molto puntuale che ci consente il controllo dell’attività, a ripartire. Mezza Italia è in zona rossa, ma molti atleti saranno al via all’insegna della sicurezza”.

Il presidente onorario PWT Italia, Michele Barbone, ha preannunciato che sarà l’Italia ad ospitare in Puglia, nel 2022, il campionato mondiale master, mentre il Presidente FISO Veneto, Mauro Gazzerro, ha ricordato che “il Veneto, come il Trentino, è  una delle regioni leader per l’orienteering. Nel 2021 avremo ben 5 campionati italiani nelle varie discipline e il gran finale con la Coppa del Mondo in Cansiglio. Un totale di 10.000 partecipanti, sempre che tutto si svolga nella normalità, vista la pandemia”.

È stata poi la volta dei sindaci di Lonigo Pierluigi Giacomello e di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula, le due località che ospiteranno  il 20 e il 21 marzo le due gare previste dal cartellone. Infine la parola a Riccardo Scalet, atleta nazionale Italiana orienteering e da 5 anni tesserato PWT: “Per me sarà una buona opportunità per competere e confrontarmi con i migliori al mondo:  domenica cercherò il grande risultato”.

Sulle colline montecchiane nasce il più grande Nordic Walking Park d’Italia

IMG_9234

Undici percorsi ad anello per un totale di 83 km, tre punti di partenza (Piazzetta del Municipio, Santissima Trinità e Sant’Urbano), 350 tabelle segna-percorso e 120 pali segnaletici. Sono i numeri del più grande Nordic Walking Park d’Italia che si snoda sulle splendide colline di Montecchio Maggiore dominate dai Castelli di Giulietta e Romeo: un paradiso per gli amanti di questa disciplina venuta dai paesi scandinavi e sempre più praticata anche in Italia.

La presentazione e l’inaugurazione dei percorsi si sono tenute ufficialmente sabato mattina nella Sala consigliare del Municipio di Montecchio Maggiore, alla presenza del sindaco Milena Cecchetto, del vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli e degli assessori Loris Crocco e Maria Paola Stocchero, dell’assessore regionale Elena Donazzan, del presidente del Consiglio Regionale del Veneto Roberto Ciambetti, del presidente dell’ASD Nordic Walking Montecchio Maggiore Luca Rigodanzo accompagnato dai membri della medesima associazione, del fondatore e presidente della Scuola Italiana Nordic Walking Pino Dellasega e del presidente regionale FIDAL Christian Zovico con il vicepresidente vicario Giuliano Corallo.

IMG_9211IMG_9225IMG_9220IMG_9217

Il progetto.

Il Nordic Walking Park di Montecchio Maggiore è nato dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e l’ASD Nordic Walking Montecchio Maggiore. Certificato dalla Scuola Italiana Nordic Walking, copre tutto il territorio collinare comunale e permette di affrontare percorsi differenziati a seconda della difficoltà altimetrica.

Si tratta di un Park che è anche altamente tecnologico: su ogni tabellone di partenza è infatti presente un QR Code che mette in comunicazione il camminatore con il sito www.nordicwalkingmontecchio.it, dal quale è possibile scaricare il pdf del percorso e anche le tracce gpx.

L’associazione sta inoltre studiando un’app per gli smartphone per consentire un’interazione costante durante le camminate su tutti i percorsi.

Il Nordic Walking Park si candida dunque ad essere un punto di riferimento importante non solo per i camminatori di Montecchio Maggiore e della provincia di Vicenza, ma anche per gli appassionati da altre zone d’Italia e dall’estero. Sono infatti già numerose le associazioni che hanno contattato i colleghi montecchiani per farsi accompagnare alla scoperta dei sentieri di Montecchio Maggiore.

La manutenzione dei percorsi sarà a cura dell’ASD Nordic Walking Montecchio Maggiore del Gruppo Trodi “Mario Pellizzari”.

L’inaugurazione di oggi ha inoltre vissuto un momento legato alla solidarietà. Il presidente dell’ASD Nordic Walking Montecchio Maggiore Luca Rigodanzo ha infatti devoluto alla casa famiglia per minori “Casa Joseph” le offerte raccolte lo scorso maggio in occasione del raduno nazionale degli istruttori di nordic walking tenutosi proprio a Montecchio Maggiore.

IMG_9231IMG_9237

Le dichiarazioni.

Milena Cecchetto, Sindaco di Montecchio Maggiore: “L’Amministrazione comunale ringrazia l’ASD Nordic Walking Montecchio Maggiore e gli uffici comunali che si sono impegnati per realizzare questo gioiello, prezioso non solo per lo sport ma anche per il turismo. Per scoprire i nostri bellissimi colli non c’è infatti modo migliore che farlo a piedi: un turismo lento, che consente di assaporare appieno il nostro paesaggio in qualsiasi stagione”.

Gianluca Peripoli – Vicesindaco e Assessore allo Sport di Montecchio Maggiore: “Oggi è un grande giorno per lo sport e per la nostra città. Montecchio Maggiore, città già al top per l’impiantistica tanto da guadagnare il titolo di Città Europea dello Sport 2014 e 2015, si arricchisce ora del Nordic Walking Park più grande d’Italia. In questo 2017 dopo l’ammodernamento del pattinodromo e del Palacollodi è un altro fiore all’occhiello a servizio di chi ama praticare lo sport, curare la salute e il benessere e farlo all’aria aperta”. 

Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione Regione del Veneto: “Il Veneto è stata la prima regione ad aver introdotto nelle scuole le Giornate dello Sport, che quest’anno hanno coinvolto 300.000 giovani. Invito dunque l’ASD Nordic Walking a coinvolgere anche le scuole per iniziative dedicate alla scoperta di questi percorsi”.

Roberto Ciambetti, Presidente Consiglio regionale del Veneto: “Il park che inauguriamo oggi è un’eccellenza a livello veneto e anche oltre. Il nordic walking è un’attività che ci permette di scoprire i luoghi del nostro territorio e che soprattutto fa bene alla salute”.

Pino Dellasega, Presidente Scuola Italiana Nordic Walking: “Noi umani siamo nati per camminare e la gente apprezza sempre di più il gesto atletico del nordic walking. Complimenti a Luca Rigodanzo e a tutti voi dell’associazione di Montecchio Maggiore, che siete gli ambasciatori del vostro territorio e avete la missione di spingere la gente a camminare”.

Luca Rigodanzo, Presidente ASD Nordic Walking Montecchio Maggiore: “Ringrazio tutti i miei collaboratori e gli istruttori della nostra associazione. Abbiamo portato a termine questo progetto per la nostra città e per tutta la popolazione, perché camminare fa bene”.

Christian Zovico, Presidente regionale FIDAL: “Complimenti all’Amministrazione comunale, che ha sempre dimostrato di investire con convinzione nello sport. Per la Federazione il nordic walking è molto importante, perché fa parte del fondamentale settore dell’attività fuori pista”.

PFAS, dagli stati generali dell’acqua un appello al Governo: “Ascolti il territorio contaminato”

IMG_4756

Regione, Comuni, gestori dell’acqua, categorie economiche: tutti insieme per chiedere allo Stato un intervento urgente per affrontare l’emergenza PFAS. Continua a leggere

Convegno sugli effetti del Jobs Act a Montecchio

SportelloLavoro

Che effetti ha finora avuto il Jobs Act nel territorio di Montecchio Maggiore? Se ne parlerà domani 1 dicembre alle 20,30 in Sala Civica Corte delle Filande in un interessante convegno pubblico promosso dall’Amministrazione comunale e aperto dal saluto del sindaco Milena Cecchetto. Continua a leggere

Sabato 14 febbraio la commemorazione del Giorno del Ricordo

images

La Città di Montecchio Maggiore celebrerà il Giorno del Ricordo, istituito con la legge 92 del 30 marzo 2004 per commemorare le vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata, nel corso di una cerimonia pubblica in programma sabato 14 febbraio a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. Continua a leggere