Inaugurata la nuova sede dell’Atletica Montecchio Maggiore, una realtà sportiva in forte crescita

Autorita2

L’atletica Montecchio Maggiore dispone ora di una nuova sede, assegnata dal  Comune, al primo piano dello stabile in cui si trovava il bar del polisportivo Cosaro. Continua a leggere

Nuova pedana di salto, a Montecchio il campione europeo Greco

url

Montecchio Maggiore si prepara a vivere il 2014, anno in cui si fregerà del titolo di Città Europea dello Sport, con un grande appuntamento in programma sabato 16 marzo nella tensostruttura di piazzale Collodi a Montecchio Maggiore. Alle 11 è in programma l’inaugurazione della pedana del salto in lungo indoor, realizzata dall’A.S.D. di Atletica Leggera di Montecchio Maggiore, presieduta da Giuliano Corallo. Ospite d’eccezione sarà Daniele Greco, fresco campione europeo indoor di salto triplo a Goteborg con la misura di 17,70 metri (la migliore della stagione a livello mondiale) e quarto classificato alle Olimpiadi di Londra 2012.

L’atleta della Nazionale e delle Fiamme Oro presenzierà al “varo” della pedana, realizzata secondo le norme Fidal, con una fossa di 8 x 2,75 metri e una corsia di 30 metri.

L’A.S.D. di Atletica Leggera di Montecchio Maggiore è un’associazione molto attiva nel territorio. Sabato scorso ha organizzato con successo la seconda prova provinciale “mini indoor” categoria esordienti: al polisportivo Cosaro 200 atleti di quarta e quinta elementare da tutta la provincia si sono sfidati nei 30 metri, nel lancio della palla e nel salto in lungo.

Biografia di Daniele Greco (tratta da Wikipedia):

Daniele Greco (Nardò, 1º marzo 1989) è un atleta italiano, specializzato nel salto triplo, disciplina di cui è campione europeo indoor in carica. Vanta la 2ª miglior prestazione italiana outdoor con 17,47 m (2012) e la 2ª indoor con 17,70 m (2013).

È stato avviato all’atletica leggera nel 2003 dal suo attuale allenatore Raimondo Orsini. Messosi in luce già da juniores correndo i 100 metri piani nel tempo di 10″38 (seconda prestazione italiana all-time di categoria dopo quella di Pierfrancesco Pavoni), il 19 luglio 2009 è assurto agli onori della ribalta internazionale conquistando ai Campionati europei under 23 di Kaunas la medaglia d’oro per l’Italia con la notevole misura di 17,20 m che costituiva al momento la 5ª migliore prestazione italiana nel salto triplo e, allo stesso tempo, raggiungendo il minimo A per i Mondiali di Berlino.

Nella stagione indoor 2011 il 4 marzo agli Europei indoor di Parigi ottiene la qualificazione per finale del salto triplo, saltando 16,75 m al 3º tentativo.

Il 2012 si apre con la qualificazione olimpica per Londra 2012 con la misura di 17,24 m saltata ad Ancona il 21 gennaio. Ai Mondiali indoor di Istanbul nel marzo 2012 si classifica 5º con la misura di 17,28 m, nuovo primato personale indoor.

Ai Campionati italiani assoluti di Bressanone in luglio vince il titolo italiano battendo il campione europeo Fabrizio Donato con 17,67 m con vento a favore di 3,4 m/s, ottenendo al tempo stesso un salto regolare di 17,39 m con vento a favore di 1,1 m/s.

Il 9 agosto 2012 ai Giochi olimpici di Londra si classifica al quarto posto nella finale del salto triplo, con la misura di 17,34 m ottenuta al secondo salto.

Il 2 marzo 2013 ai Campionati europei indoor di Göteborg vince la medaglia d’oro con la misura di 17,70 m, festeggiando la sua vittoria con una maglietta con la scritta «Gesù vive in me».