Nuova rotatoria lungo la SR11: sabato l’inaugurazione con lo scoprimento della scultura “L’Universo” del maestro Sammartin

Rotatoria 1

Sabato 25 luglio alle 9,30 verrà ufficialmente inaugurata la nuova rotatoria realizzata lungo la SR11 all’incrocio tra viale Trieste, via Bruschi e via Astichello, con il contestuale scoprimento della scultura collocata al centro, realizzata dall’artista montecchiano Natalino Sammartin e intitolata “L’Universo”.

La nuova rotatoria è stata realizzata per consentire un migliore flusso del traffico lungo la strada Padana Superiore, sulla scorta di un progetto complessivo per il miglioramento della viabilità cittadina.

Il maestro Natalino Sammartin ha proposto all’Amministrazione comunale di collocare una sua scultura al centro per favorire, se possibile, una breve riflessione a chi transita. Un nuovo modo di porre l’opera d’arte all’attenzione dei cittadini, non più solo nella piazza, nel parco pubblico, nelle sedi istituzionali, nei luoghi della memoria, ma sulla pubblica via, all’incrocio di strade, quasi ad espandere il significato stesso di incontro. Un incontro con l’arte per attrarre l’attenzione su un tema significativo e coinvolgente della nostra attualità e magari sostenere la curiosità personale.

“Rivolgo a Natalino Sammartin un pubblico ringraziamento per il grande e generoso dono che ha voluto fare alla Città di Montecchio Maggiore della scultura l’Universo – afferma il sindaco Gianfranco Trapula -. Il rapporto di stima e amicizia che lega Montecchio e Alte all’artista Sammartin, provato dalle numerose sculture presenti in vari luoghi della città, ritrova una ulteriore conferma che porta maggiormente a considerare indissolubile il legame tra la sua arte e la vita della nostra comunità, la quale ha certamente trovato in lui un interprete autorevole della sua storia recente, fatta di grandi progressi ed epocali trasformazioni”.

Così descrive la sua opera Natalino Sammartin: “La rotatoria è nata per essere funzionale al traffico: perché non farne un luogo di cultura? Questa di Alte Ceccato si completa con una grande scultura di pietre di San Gottardo, dimensioni cm. 280 x 145 x 235, intitolata ‘L’Universo’. Essa riproduce la terra al centro e tutt’attorno l’universo; il cosmo, pur raffigurato da un dinamismo frenetico proiettato in tutti i versi e le direzioni, nel suo insieme è infinitamente equilibrato e armonioso. ‘L’Universo’ esemplifica la mia concezione innovativa della struttura della scultura, fondata sulla modulazione del pieno e del vuoto (materia e spirito), rispettando la legge fondamentale che è ‘potenza plastica che si esplica tridimensionalmente in uno spazio infinito’. Tutta la mia opera è fondata sull’armonia e sull’equilibrio per arrivare alla bellezza, non ad una bellezza estetica fine a se stessa, ma una bellezza gravida di contenuti, secondo un preciso concetto filosofico: sono convinto che l’uomo non sia ancora riuscito a vivere in armonia con se stesso, cercando di relazionarsi con gli altri, rispettando tutto ciò che lo circonda”.

Rotatoria 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...