Il “Giorno mondiale dell’inclusione” accende il Castello di Romeo

special-olympics_01.jpg

Il Castello di Romeo illuminato di rosso, per celebrare il “Giorno mondiale dell’inclusione” ideato per festeggiare i 50 anni dalla fondazione del movimento “Special Olympics”.

La Città di Montecchio Maggiore il 20 luglio aderisce in questo modo all’appello lanciato dal movimento che ha invitato tutti i Paesi del mondo ad illuminare di rosso monumenti, stadi ed edifici rossi. Un fotografo professionista ritrarrà il Castello di Romeo illuminato e le immagini raccolte faranno parte di un video celebrativo internazionale.

Fondato nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver, Special Olympics è il più diffuso programma internazionale di allenamento e competizioni sportive rivolto a persone con disabilità intellettiva. Riconosciuto dal Comitato Internazionale Olimpico è oggi presente in 180 paesi e coinvolge più di 3.700.000 atleti. La mission del movimento consiste appunto nel favorire, attraverso lo sport, la crescita personale, l’autonomia e la piena integrazione sociale delle persone con disabilità intellettiva.

In Italia Special Olympics Italia è Associazione Benemerita del C.O.N.I. e del C.I.P..

Dal 17 al 21 luglio di quest’anno, a Chicago, si svolgerà una grande manifestazione di sport e musica per celebrare i primi Giochi Special Olympics organizzati proprio in questa città cinquant’anni fa. Una ricorrenza che verrà ricordata in tutto il mondo attraverso vari eventi, come appunto quello del 20 luglio, giorno in cui verrà celebrato il “Giorno dell’inclusione” con la simbolica illuminazione degli edifici pubblici.

“Montecchio Maggiore è a fianco di chi si impegna per abbattere i pregiudizi nei confronti delle persone con disabilità – afferma il sindaco Milena Cecchetto -. Con questa iniziativa fungiamo da megafono per dire che tutte le barriere devono essere abbattute”.

“Nel settembre 2016 – spiega il vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli – Montecchio Maggiore ospitò una tappa dei ‘Play the Games’ nazionali di bowling, con una grande cerimonia di apertura nell’anfiteatro di Piazza Fraccon. Siamo quindi orgogliosi di proseguire questa collaborazione con Special Olympics all’insegna dell’inclusione nello sport”.

“Questo evento è altamente simbolico – dichiara Claudia Treviso, Direttore Provinciale Vicenza Special Olympics – : il rosso delle luci sul Castello ci ricorderà 50 anni di storia ma deve anche necessariamente proiettarci verso  un futuro concreto fatto di piccoli passi verso l’inclusione attraverso lo sport. Ringrazio la Città di Montecchio Maggiore che, oltre alla sensibilità al tema, sta dimostrando una disponibilità pratica rinnovata nel tempo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...