Estate d’Eventi: La vita del Priaro

0001.jpg

Com’era la vita del Priaro? Come lavorava e come passava le sue giornate? Lo si può scoprire attraverso lo spettacolo teatrale “La vita del Priaro”, organizzato dalla Pro Loco Alte Montecchio in collaborazione con Ensemble Teatro e la Ditta Peotta Armando nell’ambito della rassegna Estate d’Eventi 2017.

Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, è in programma domenica 9 luglio e domenica 27 agosto alle 16, 17 e 18 alle Priare di Montecchio Maggiore (via Castelli 4 Martiri), il complesso di cave sotterranee situato tra i Castelli di Giulietta e Romeo.

Il progetto relativo allo spettacolo teatrale “La vita del Priaro”, nasce dall’obiettivo della Pro Loco di Alte Montecchio Maggiore di promuovere e valorizzare il proprio territorio. Una promozione turistica, che prende avvio dalla riscoperta delle tradizioni locali e dalla conoscenza della storia passata e che permette a tutti noi di comprendere meglio il presente in cui viviamo. Questo evento nasce anche grazie ad una brillante intuizione avuta dallo storico Luciano Chilese qualche anno fa: realizzare una mostra di foto e attrezzature d’epoca nel sito ipogeo montecchiano.

Il sito delle Priare è aperto al pubblico dal 2008 con visite accompagnate organizzate dalla Pro Loco di Montecchio che stanno riscuotendo un grande successo. Tuttavia i visitatori faticano a comprendere come un tempo veniva estratta e lavorata la Pietra Tenera di Vicenza, ottimo materiale da costruzione, ampiamente utilizzato nelle nostre zone, per opere di edilizia e statuaria, fin dall’epoca romana. Nei secoli passati il lavoro in cava veniva svolto manualmente, senza l’utilizzo delle macchine. Per aiutare quindi tutti i visitatori a comprendere meglio la fatica di questo lavoro e l’impegno costante degli scalpellini che operavano nelle nostre Priare, la Pro Loco ha voluto ricreare, nello spazio antistante l’ingresso, l’ambiente di lavoro di un tempo.

Grazie ai bravissimi attori della compagnia “Ensemble Teatro” viene offerta al pubblico la possibilità di tornare per un attimo indietro nel tempo per rivivere quell’atmosfera passata fatta di sudore, fatica e arrabbiature, ma anche di gioie, scherzi e canti tra compagni che rendevano il lavoro più sopportabile.

Dopo lo spettacolo gli spettatori avranno la possibilità di visitare il complesso delle Priare con gli accompagnatori Pro Loco e di ammirare anche le fotografie storiche presenti nella mostra allestita all’interno del complesso ipogeo, nonché gli utensili utilizzati in passato dai Priari e gentilmente messi a disposizione dalla Ditta Armando Peotta di Altavilla Vicentina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...