La Grande Guerra nelle tavole di Achille Beltrame

BELTRAME.jpg
La Grande Guerra, raffigurata dalle tavole del famoso illustratore della Domenica del Corriere Achille Beltrame è il tema della mostra itinerante che toccherà alcune delle principali città del Veneto e non solo.

Organizzata dal Museo delle Forze Armate 1914 – 45 e curata dalla Presidenza dell’Associazione Nazionale del Nastro Verde – decorati di Medaglia d’Oro Mauriziana –
con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Difesa, la mostra rivivrà, tramite le copertine illustrate del supplemento del Corriere della Sera, gli eventi della Grande Guerra.
Il settimanale appassionava tutti gli italiani, che sapessero leggere oppure no, perché potevano comprendere dalle immagini, i fatti avvenuti sul fronte della Guerra. Achille Beltrame, giovane disegnatore vicentino di Arzignano, era in grado grazie alla sua immaginazione e alle sue presenze come osservatore a fianco dei nostri soldati
in prima linea, di tradurre in illustrazioni realistiche azioni e momenti di cui sarebbe stato impossibile avere una istantanea fotografica.
Questa mostra vuole fare conoscere alle giovani generazioni e a tutti coloro che la visiteranno, il suo grande talento artistico, la capacità di raffigurazione e di sintesi, che nelle centinaia di immagini prodotte toccano le maggiori espressioni artistiche del genere.
La mostra, di valenza ancor più significativa perché legata fortemente al territorio, attraverso la figura di Beltrame, verrà esposta al Museo delle Forze Armate 1914 – 1945 (in via del Lavoro 66, Montecchio Maggiore, Vicenza) da domenica 18 settembre a Venerdì 30 settembre 2016 con inaugurazione domenica 18 settembre a partire dalle ore 10:00.
Durante la mattinata vi sarà spazio anche alla consegna da parte del Club Modellistico “4 Gatti” di un diorama che riproduce fedelmente il Forte “Casa Ratti” che era posto  nell’omonima località di Arsiero (VI), lungo quella che era la linea di confine che separava l’Italia dal Regno Austro-Ungarico, all’inizio delle ostilità nel 1915.
Di quest’opera, che faceva parte dello sbarramento Agno-Astico-Posina, III settore-Asiago, oggirimane gran poco di visibile sia per l’opera di distruzione posta in essere dall’esercito Austro-Ungarico dopo averlo conquistato, ma, soprattutto, per lo stato di abbandono in cui versano le opere murarie sopravvissute e l’area circostante.
La donazione del diorama di Forte Casa Ratti cui si ispira l’attuale facciata del Museo Storico delle Forze Armate 1914-1945, è un modo del Club Modellistico “4 Gatti” di ringraziare per la magnifica ospitalità data al 29° Concorso Nazionale di Modellismo Statico, tenuto presso il Museo nel maggio di quest’anno.
Orari di visita: Lunedì – Mercoledì – Venerdì dalle 9:30 alle 12:00; Domenica dalle 9:00 alle 12:00.
Ingresso libero.
Per informazioni consultare il sito: http://www.museostorico.com oppure chiamare il numero 340
5978913.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...