Ubriachi al volante e al bar, interviene la Polizia Locale

url

Negli ultimi giorni la Polizia Locale dei Castelli ha sanzionato quattro persone alterate dall’abuso di alcol.

Il caso più eclatante è stato registrato venerdì sera 2 settembre in via Tecchio a Montecchio Maggiore. Attorno alle 20 una pattuglia è intervenuta nella zona per un incidente di lieve entità: gli agenti si sono trovati di fronte un giovane veronese, coinvolto nello scontro a bordo della propria vettura, in preda agli evidenti sintomi da abuso di alcolici. Il ragazzo è stato sottoposto al test con l’etilometro, che ha dimostrato una presenza di alcol nel suo sangue addirittura cinque volte superiore al limite consentito per legge (fissato a 0.50 mg/l). Al giovane è stata revocata la patente, per riottenere la quale dovrà rifare gli esami di guida a partire dalla scadenza del terzo anno dopo il ritiro; il veicolo, non di sua proprietà, è stato riconsegnato al legittimo intestatario, un parente nel frattempo giunto sul posto. E non è finita qui: il ragazzo adesso rischia inoltre il pagamento di un’ammenda di oltre 20mila euro.

Il giorno precedente, attorno alle 23, durante i regolari controlli lungo la SP 500 nel territorio di Brendola, è stata invece pizzicata alla guida in stato di ebbrezza una 50enne residente poco lontano. Anche in questo caso gli agenti, ravvisando i chiari segnali di uno stato d’alterazione da abuso di sostanze alcoliche, hanno sottoposto la signora all’alcoltest, che ha evidenziato un tasso alcolemico il doppio di quello consentito. Patente ritirata, con conseguente sospensione da sei mesi a un anno, e segnalazione alla Procura della Repubblica di Vicenza con aggravante della guida in orario notturno; per lei anche il rischio di un Decreto Penale, con sanzione fino a 3mila euro.

Il 31 agosto, durante un controllo notturno antiprostituzione lungo la SR 11 a Montecchio Maggiore, gli agenti hanno poi fermato un’auto il cui conducente anche in questo caso manifestava evidenti segni di ebbrezza. Sottoposto all’etilometro, è risultato avere un tasso alcolemico più alto del doppio rispetto al limite. Si tratta di B.O., ghanese di 30 anni residente a Montecchio Maggiore. Gli è stata ritirata la patente e il veicolo, non intestato a lui, è stato rimosso dal carro attrezzi. Pure lui sarà segnalato alla Procura per guida in stato di ebbrezza, rischiando un’ammenda da 800 a 3.200 euro, più la sospensione della patente da 6 mesi ad un anno.

Il 1° settembre alle 22.30 una pattuglia è infine intervenuta in un bar del centro di Brendola, dove un uomo di 68 anni in preda ai fumi dell’alcol disturbava gli altri avventori. Gli agenti lo hanno calmato e, dopo averlo identificato, per la sua e l’altrui sicurezza lo hanno riaccompagnato a casa. L’uomo è stato multato per ubriachezza manifesta (articolo 688 del Codice Penale) con una sanzione di 100 euro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...