Sacchi di spazzatura abbandonati, identificato il responsabile

polizialocalemontecchio

La Polizia Locale dei Castelli ha sanzionato con una multa di 206 euro un 57enne di Verona ritenuto responsabile dell’abbandono di tre sacchi di spazzatura vicino al parcheggio di via S. Marco a Montecchio Maggiore.

A segnalare i sacchi abbandonati sono stati i volontari del Gruppo Educazione Civica, che da tempo collaborano con la Polizia Locale nei controlli sul territorio contro l’abbandono abusivo di rifiuti. Non era la prima volta che venivano trovati sacchi di spazzatura in via S. Marco, ma in questa occasione l’analisi del contenuto ha permesso di risalire al responsabile. Tra umido da cucina, plastica di vario tipo, bicchieri, carta, lattine, nylon, bottiglie di vetro e contenitori in alluminio sono infatti spuntate anche alcuni documenti cartacei che hanno permesso di risalire al proprietario dei sacchi, il quale è stato dunque sanzionato.

Dall’inizio dell’anno sono sei le sanzioni elevate dalla Polizia Locale dei Castelli per l’abbandono abusivo di rifiuti sul territorio comunale.

“Ringraziamo i GEC e la Polizia Locale per il prezioso contributo che quotidianamente danno per la difesa del decoro urbano – commenta l’assessore alla manutenzione e al verde Carlo Colalto -. Continueremo a mantenere alta l’attenzione su questo fenomeno”.

“Assistiamo spesso ad episodi i cui responsabili sono come in questo caso da fuori città – sottolinea l’assessore all’ambiente Gianfranco Trapula -. Devono sapere che i controlli sui rifiuti abbandonati sono minuziosi e che spesso permettono di risalire al responsabile e quindi di sanzionarlo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...