“A cuore aperto” ispirato ai Sonetti di Shakespeare

A CUORE APERTO_1360_foto di Nicola Boschetti

Venerdì 15 luglio alle 21 al Castello di Romeo la compagnia di danza “Fabula Saltica” ed Elena Croce propongono lo spettacolo “A cuore aperto – Ballata per voce sola”, liberamente ispirato ai Sonetti di William Shakespeare.

L’evento fa parte della rassegna “Shakespeare 400” ideata per celebrare i 400 anni dalla morte di William Shakespeare all’interno del calendario di “Estate d’Eventi 2016” promosso dall’Amministrazione comunale.

“A cuore aperto” è uno spettacolo che fonde insieme danza, teatro, musica, poesia e drammaturgia. È una lucida confessione dell’animo, sospesa fra spezzoni biografici, accensioni sentimentali e delusione, turbamenti e furore, ricordi, ragione e struggimenti. In scena l’intreccio è continuo, in stretto dialogo con temi estrapolati dai “Sonetti”, di William Shakespeare (1564– 1616) e pagine scritte appositamente. L’anniversario dei 400 anni dalla morte dell’autore inglese offre l’occasione, all’attrice Elena Croce e ai sei elementi della compagnia Fabula Saltica, di gettare una luce insolita su parole senza tempo e costruire un “mondo nuovo”: nella sorpresa, nel significato, nella bellezza. La coreografia creata sulla partitura originale si muove sui venti “Sonetti”, ne coglie le suggestioni per forgiare corpi trasfigurati nelle parole del poeta, corpi trasportati in un’atmosfera terrena e surreale insieme che non conosce le scadenze del Tempo. Sono corpi che si cercano e fanno fatica ad abbandonarsi; corpi impegnati nella cadenza aerea e tangibile dei passi a due; corpi che, nei movimenti elegiaci delle varie sequenze, tracciano i rituali della seduzione, del disamore, del sogno.

Coreografia Claudio Ronda, con Vito Alfarano, Martin Angiuli, Melania Chionna, Federica Iacuzzi, Marco Mantovani, Malwina Stepien; regia Alessio Pizzech; musiche originali Paolo Zambelli eseguite dal vivo dai Giovani Archi Veneti: Teresa Storer violino, Alice Bettiol violino, Andrea Bortoletto viola, Marta Storer violoncello, Elena Mazzer contrabbasso; consulenza e drammaturgia Ermanno Romanelli; luci Nevio Cavina; costumi e elementi scenici Davide Amadei realizzati da Giulia Zuolo; tecnico del suono Antonio Giaciglio.

Biglietto intero numerato € 12 – ridotto € 8 fino 30 anni e oltre 65 anni. In caso di maltempo c/o Teatro Sant’Antonio. Biglietteria dalle ore 20.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...