Abbandono di ramaglie, scoperto il responsabile

ramaglie1 (1)

Aveva accatastato una grande quantità di ramaglie in un terreno di sua proprietà, ma i volontari del Gruppo Educazione Civica (GEC) hanno scoperto l’abbandono abusivo di rifiuti e hanno immediatamente informato la Polizia Locale dei Castelli, che ha avviato un’indagine nei confronti del responsabile.

È accaduto alcuni giorni fa in via S. Giacomo, in una zona agricola vicino ad un canale. La Polizia Locale ha visionato le immagini del circuito di videosorveglianza di una vicina azienda, le quali avevano immortalato il passaggio del camioncino carico di ramaglie. Tramite la targa, gli agenti sono risaliti al conducente, un sessantenne montecchiano, e lo hanno raggiunto nella sua abitazione. Non ha potuto far altro che ammettere di aver potato le siepi di casa e di aver successivamente trasportato e abbandonato le ramaglie nel terreno di sua proprietà in via S. Giacomo. L’uomo ha dimostrato piena collaborazione, provvedendo assieme al personale di Agno Chiampo Ambiente a rimuovere il giorno seguente il materiale, destinato allo smaltimento.

La Polizia Locale sta ora valutando le sanzioni da applicare secondo il regolamento comunale, che prevede per l’abbandono di rifiuti una sanzione massima di 500 euro.

“Pur trattandosi di un terreno privato – spiega il Comandante della Polizia Locale Massimo Borgo – non è consentito abbandonare ramaglie, perché si tratta a tutti gli effetti di rifiuti provenienti da attività di giardinaggio”.

“Questa vicenda – commenta l’assessore all’ambiente Gianfranco Trapula – testimonia il costante ed efficiente impegno dei GEC e della Polizia Locale contro l’abbandono dei rifiuti.  Vorrei ricordare che il verde e le ramaglie provenienti da lavori domestici di giardinaggio vanno conferiti gratuitamente negli ecocentri comunali e che per qualsiasi informazione sulla corretta gestione dei rifiuti ci si può rivolgere ad Agno Chiampo Ambiente o all’ufficio ambiente del Comune”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...