NaturAbilMente insegna le buone pratiche orticole

naturabilmente_locandina

Montecchio Maggiore, premiata “Città per il Verde” nel corso dell’Expo di Milano per il progetto degli Orti Castellani, sarà sede di una rassegna di incontri culturali sul tema del verde e delle buone pratiche orticole, agricole e salutistiche, nel solco della migliore tradizione agricola italiana e veneta di cui siamo eredi.

L’iniziativa, denominata NaturAbilMente, è organizzata dagli assessorati al verde pubblico e alla cultura, assieme alla biblioteca e al Sistema Museale Agno Chiampo e in collaborazione con la sezione cittadina del CAI, il Gruppo Ecomicologico, la Pro Loco Alte Montecchio e il Gruppo dei Trodi.

“Dopo gli Orti Castellani non si ferma l’impegno del Comune a sostegno dell’agricoltura domestica – afferma il sindaco Montecchio Maggiore -. La promozione dell’orticoltura rappresenta anche un veicolo per ottenere aree verdi più curate, oltre che un vantaggio economico per chi la pratica”.

“È un’iniziativa di grande interesse – spiega l’assessore al verde pubblico Carlo Colalto – rivolta ai cittadini sensibili ai temi della natura e del patrimonio agricolo ed arboreo con tutte le sue diversità. Un’occasione da non perdere per apprendere tecniche e nozioni da utilizzare a casa propria”.

Il primo appuntamento è giovedì 11 febbraio alle 20,30 in Sala Civica di Corte delle Filande. Il dott. Alessandro Bedin, responsabile dell’ufficio verde pubblico del Comune, tratterà il tema “Alcune piante orticole inusuali” e presenterà i corsi 2016 rivolti alla cittadinanza.

Giovedì 25 febbraio alle 20,30, sempre in Sala Civica di Corte delle Filande, la dott.ssa Giulia Meggiolaro parlerà di “Infrastrutture verdi per migliorare la qualità della vita”. La presenza di natura in città con i giusti accorgimenti è un modo intelligente per vivere meglio: l’incontro illustrerà i benefici portando anche esempi concreti. Nel corso della serata verranno inoltre presentati i concorsi «Balcone Fiorito» organizzato dalla Pro Loco Alte Montecchio e «L’orto più bello e sostenibile», ideato per premiare il migliore degli Orti Castellani.

L’appuntamento conclusivo della rassegna è lunedì 14 marzo alle 20,30 in biblioteca civica con la presentazione del libro “Botaniche italiane” da parte dell’autrice, la dott.ssa agronomo Elena Macellari. Il libro spiega come alle donne per molti secoli non fosse concesso di far parte di accademie scientifiche, società botaniche e naturalistiche.

Nel corso dei tre appuntamenti sarà allestita la mostra “Città per il Verde” promossa dalla casa editrice “Il Verde Editoriale”, che raccoglie i progetti vincitori del concorso conclusosi in occasione dell’Expo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...