Il Museo delle Forze Armate amplia gli orari di visita

P1060813

A partire dal mese di novembre il Museo delle Forze Armate 1914/1945 (Via del Lavoro n. 66) è aperto anche durante la settimana con i seguenti orari:

Lunedì – Mercoledì – Venerdì dalle 9:30 alle 12:00 

Domenica  dalle ore 9:00 alle 12:00

Il museo è accessibile gratuitamente con eventuale offerta libera atta al recupero, restauro e conservazione dei cimeli esposti. Le visite sono guidate.

Informazioni e contatti: tel. 0444 746211; Dott. Stefano Guderzo 340 5978913; e-mail museoforzearmate@gmail.com.

Si ampliano dunque le opportunità di visitare e conoscere una struttura museale che è unica nel suo genere, perché raccoglie le testimonianze di entrambe le guerre mondiali.

Realizzato a proprie spese e con l’aiuto di alcuni sponsor dall’Associazione Cultori della Storia delle Forze Armate, presieduta da Giancarlo Marin, il museo si sviluppa su un’area di 6.000 metri quadrati data in concessione dall’Amministrazione comunale per 25 anni rinnovabili.

L’aspetto esterno riproduce la facciata del Forte Casa Ratti, che a Barcarola di Arsiero, durante la Prima Guerra Mondiale, rappresentava l’ultimo baluardo italiano a difesa della pianura veneta contro gli assalti dell’esercito austro-ungarico. Nel cortile è stata realizzata una rimessa che ospita numerosi mezzi militari, mentre all’interno trovano spazio oltre tremila pezzi tra divise, cimeli, monete e documenti. Il museo dispone dunque di una collezione unica in tutto il Veneto e a poco più di un anno dall’inaugurazione è già diventato punto di riferimento per gli appassionati, gli studiosi e le scuole.

Il museo inoltre ospita periodicamente mostre a tema, in modo da valorizzare al meglio tutto il materiale raccolto negli anni. Attualmente è allestita la mostra “Ali dall’Adige al Brenta, i cieli veneti durante la Grande Guerra”, curata da Luigino Caliaro e dedicata alla poco conosciuta storia dell’aviazione nel nostro territorio durante il primo conflitto mondiale.

La mostra fotografica illustra, con oltre 160 suggestive immagini, i numerosi campi di volo, i  personaggi e i velivoli  protagonisti di quegli anni, offrendo inoltre spettacolari vedute aeree delle nostre città e dei nostri paesi a quasi un secolo di distanza. Propone inoltre la ricostruzione di un velivolo della Grande Guerra e oggetti concessi per l’occasione dal Ministero dei Beni Culturali.

La mostra sarà visitabile fino al prossimo marzo negli orari di apertura del museo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...