Svelata la nuova rassegna curata da Theama Teatro

theama1

A Montecchio Maggiore la stagione teatrale si tinge di nuovi colori con Theama Teatro. L’associazione culturale vicentina varca le mura cittadine e porta la sua proposta artistica anche in provincia proponendo una serie di spettacoli e iniziative formative, che verranno presentate da venerdì 23 ottobre 2015 nello storico Teatro Sant’Antonio (via Pieve, 6), con il sostegno economico della Fondazione Antonveneta e della Banca San Giorgio Quinto Valle Agno. Una proposta di primissimo livello che, a partire da quest’anno e grazie a una convenzione triennale stipulata con il Comune di Montecchio Maggiore – Assessorato alla Cultura, vedrà la rassegna “Teatro Elemento” di Vicenza arricchirsi di nuovi scenari e spettatori. Un sodalizio artistico in grado di unire territorio e cultura attraverso l’interconnessione teatrale tra lo Spazio Bixio e il Teatro Sant’Antonio.

“Con Theama Teatro – spiega il sindaco Milena Cecchetto – abbiamo siglato una solida alleanza allo scopo di elevare ulteriormente il livello delle proposte artistiche in città. Da parte di tutta l’Amministrazione comunale e della città va quindi il ringraziamento a Theama Teatro per aver anche quest’anno stilato un calendario di altissima qualità”.

theama

Si inizia venerdì 23 ottobre alle ore 19.30 con l’incontro di presentazione del corso di lettura drammaturgia, il primo in assoluto per la città di Montecchio Maggiore. La proposta formativa, con appuntamenti a cadenza settimanale ogni giovedì, è dedicata al repertorio dei Classici rielaborati in chiave moderna, e completa quella già presente ed ampliamente collaudata di Vicenza, Thiene e Marostica. Il Corso sarà incentrato sulla lettura espressiva, e prevede anche una serie di incontri diretti tra gli allievi ed artisti di rilevanza nazionale, come Anna Valle, Tiziano Scarpa e Maximilian Nisi per citarne solo alcuni. L’evento è ad ingresso libero e si concluderà con un brindisi inaugurale.

Di seguito, la stessa sera alle ore 21.15, l’evento di apertura della rassegna “Teatro Elemento 2015-2016”, che vedrà sul palco la straordinaria partecipazione dell’attrice Anna Valle con lo spettacolo “Ifigenia, una fanciulla per il vento”. Un reading commovente tratto dal testo teatrale di Andrè Obey, dove all’atrocità della guerra, della barbarie, dell’ignoranza e della viltà maschile, viene contrapposta la dolcezza, la nobiltà d’animo e il coraggio di una fanciulla che si offre spontaneamente al vento della morte. Un’interpretazione aggiornata del mito di Ifigenia che viene restituita agli spettatori con un linguaggio più moderno attraverso un profondo gioco di voci e sguardi.

Il reading vedrà inoltre la partecipazione degli attori Piergiorgio Piccoli, Aristide Genovese, Anna Zago, Daniele Berardi e Ulisse Lendaro.

Anteprima_06_A3_Montecchio_AnnavalleCon l’arrivo del nuovo anno seguiranno altri quattro spettacoli, sempre allestiti di venerdì al Teatro Sant’Antonio alle ore 21.00, che sapranno coinvolgere gli spettatori con la vivace performance dei loro interpreti.

Venerdì 22 gennaio 2016 andrà in scena “Benvenuto Shakespeare!”. Sulla scia delle celebrazioni per il 450° anniversario della nascita del Bardo, l’attore Maximilian Nisi si fa interprete degli imperituri versi del drammaturgo inglese attraverso la lettura di brani tratti da varie opere. Una rappresentazione che si articola come un viaggio lungo i tortuosi percorsi esistenziali dei più significativi personaggi shakespeariani; un viaggio che ruota attorno al tema dell’amore nelle sue molteplici sfumature.

maximilian nisi (1)

Venerdì 26 febbraio 2016 lo scrittore Tiziano Scarpa, premio Strega 2009, sarà protagonista con Anna Zago di un’intervista impossibile, “Dialogo con Lesbia”, frutto di un suo testo letterario. Che cosa succede quando la bellezza non è solo una figura da contemplare ma una persona che si ama con tutta l’anima e con tutto il corpo? Per capirlo Scarpa ha fatto delle domande a Lesbia, la donna che segnò profondamente la vita e la poetica di Catullo, dialogando forse con un fantasma ossessivo inventato dal poeta o con la prima femme fatale della storia. Un viaggio suggestivo ed emozionante, che non farà mancare anche molti momenti di divertimento.

Tiziano-Scarpa-foto

Si continuerà poi venerdì 4 marzo 2016 con la suggestiva commistione tra canto e recitazione dello spettacolo “La Traviata. La vera storia della Signore delle Camelie”. Una rappresentazione che fonde le celebri pagine musicali del capolavoro verdiano, all’interno di un racconto teatrale che rilegge le pagine letterarie del romanzo di Alexandre Dumas, e a sua volta racconta la reale vicenda umana della protagonista, la nota cortigiana parigina Marie Du Plessis, la vera Signora delle Camelie. Lo spaccato di un mondo borghese di metà Ottocento, le sue finte regole morali, il romantico abbandono alle passioni dei suoi “veri” protagonisti, rivivono in uno spettacolo che offre un affascinante viaggio nel tempo, rivelando l’attualità dell’opera lirica e la sua straordinaria capacità di rappresentare i sentimenti umani, in un clima di grande intimità e partecipazione emotiva dello spettatore.

Un evento fuori rassegna quindi farà calare il sipario sulle rappresentazioni teatrali al Teatro Sant’Antonio. Venerdì 1 aprile 2016 il Collettivo Terzo Teatro allieterà la serata con “Mai far la Lady”, divertente commedia musicale in dialetto veneto, diretta dal regista Mauro Fontanini, liberamente tratta dal film “My Fair Lady”. Da Londra lo spettacolo viene trasposto a Venezia, al Mercato di Rialto e in un palazzo sul Canal Grande. La scena delle corse di cavalli ad Ascott viene trasferita e rimodellata su un palco del Teatro “La Fenice”, durante la messinscena dell’opera lirica “Rigoletto” di Giuseppe Verdi. Anche i personaggi popolari non si esprimono nel classico cockney inglese, ma chi in dialetto veneziano e chi con un marcato accento napoletano. I due protagonisti principali sono Ester Pavlic, nei panni della giovane fioraia Elisa Dulitto, e Mario Milosa, in quelli del professore di fonetica Enrico Ghigi. Alessio Bergamasco è il simpatico colonnello Paccheri, accademico della Crusca, mentre Claudia Foscolini è la signora Piras, la governante sarda di casa Ghigi.

“Teatro Elemento” non si esaurisce negli interni di Teatro Sant’Antonio ma estende le sue proposte al Complesso Ipogeo “Le Priare”. Già da qualche anno, con la collaborazione del Comune di Montecchio Maggiore, Theama Teatro ha realizzato un innovativo percorso teatrale itinerante all’interno di queste cave sotterranee, che si prestano a scenografia naturale degli eventi rappresentati.

In concomitanza con le festività natalizie e con l’obiettivo di porre particolare enfasi sul significato intrinseco della parola “Natale” andrà in scena lo spettacolo “In nome della madre” domenica 10 gennaio 2016 alle ore 18. L’adolescenza di Miriam/Maria smette da un’ora all’altra. Un annuncio le mette il figlio in grembo. Qui c’è la storia di una ragazza, operaia della divinità, narrata da lei stessa. Qui c’è l’amore smisurato di Iosef/Giuseppe per la sposa promessa e consegnata a tutt’altro. Miriam/Maria, ebrea di Galilea, travolge ogni costume e legge. Esaurirà il suo compito partorendo da sola in una stalla. Ha taciuto. Qui narra la gravidanza avventurosa, la fede del suo uomo, il viaggio e la perfetta schiusa del suo grembo. La storia misteriosa e sacra: l’ascensione della natività nel corpo femminile, il mistero della vita. “In nome del padre” inaugura il segno della croce. In nome della madre s’inaugura la vita.

foto Stefano Pivotto_in nome della Madre_Theama Teatro (1)

A 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri, gli attori di Theama Teatro si fanno interpreti della bellezza dei versi del Sommo Poeta attraverso la lettura di brani scelti dalla Divina Commedia. Domenica 8 maggio 2016 l’appuntamento di chiusura della rassegna sarà con “Il viaggio di Dante”, spettacolo itinerante in tre turni, alle 18.30 – 20.00 – 21.30. La notte del 7 aprile dell’anno 1300 – nella Settimana Santa – il sommo poeta Dante Alighieri inizia il suo viaggio nei tre regni ultraterreni di Inferno, Purgatorio e Paradiso e al ritorno descrive, come in un “reportage giornalistico”, le impressioni provate in un’ascesa che, dagli abissi della terra, lo porta all’empireo. Nello spettacolo gli spettatori verranno accompagnati, da un Virgilio in carne ed ossa, in un viaggio simile a quello del poeta, in un percorso denso di significati simbolici.

Ingressi:

Teatro Sant’Antonio € 10,00 (intero) – € 8,00 euro (ridotto)

Priare € 15,00 (intero) – € 12,00 (ridotto) con prenotazione obbligatoria (posti limitati).

Info e prenotazioni presso Theama Teatro allo 0444/322525 o a info@theama.it.

 Calendario eventi

>TEATRO SANT’ANTONIO

VEN 23 OTTOBRE – Anna Valle / IFIGENIA, UNA FANCIULLA PER IL VENTO

VEN 22 GENNAIO – Maximilian Nisi / BENVENUTO SHAKESPEARE!

VEN 26 FEBBRAIO – Tiziano Scarpa / DIALOGO CON LESBIA

VEN 04 MARZO – Associazione Liricamente / LA TRAVIATA

VEN 01 APRILE – Collettivo Terzo Teatro / MAI FAR LA LADY

>PRIARE*

DOM 10 GENNAIO ORE 18.00 | Theama Teatro – IN NOME DELLA MADRE

DOM 08 MAGGIO ORE 18.30 – 20.00 – 21.30 | Theama Teatro – IL VIAGGIO DI DANTE

*prenotazione obbligatoria

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...