56 quintali di alimenti per i Montecchiani in difficoltà, la raccolta alimentare ha fatto nuovamente centro

IMG-20150603-WA003

Nuova prova di generosità (ed è la quarta in poco più di due anni!) da parte dei cittadini di Montecchio Maggiore. Nel corso della raccolta alimentare “Aiutiamo – Ci” del 23 maggio, promossa dall’Amministrazione comunale, hanno donato 56 quintali di alimenti che saranno nei prossimi giorni distribuiti alle famiglie montecchiane che vivono in una situazione di disagio economico. Salgono così ad oltre 200 i quintali di alimenti raccolti nelle quattro edizioni fin qui promosse dall’Assessorato al Sociale della Città di Montecchio Maggiore (Natale 2013, Pasqua 2014, Natale 2014 e ora primavera 2015).

“Non abbiamo parole di fronte all’ennesima prova di solidarietà dei Montecchiani – commenta il sindaco Milena Cecchetto –. Tutte le raccolte alimentari sono state un successo in termini di quantità di alimenti raccolti e, anzi, quest’ultima edizione ha registrato un incremento di 4 q     uintali rispetto alla precedente. Un aiuto concreto a chi ne ha veramente bisogno: un grande grazie va ai volontari e ai cittadini che vi hanno contribuito, ma anche ai supermercati che anche questa volta hanno aderito all’iniziativa”.

“Ancora una volta i nostri concittadini hanno dimostrato la loro grande generosità – afferma l’assessore al sociale Carlo Colalto -. Come Amministrazione siamo orgogliosi di loro, perché anche in questa occasione non hanno fatto mancare il loro aiuto ai Montecchiani in difficoltà. Sarà ora compito dell’assessorato coordinare la distribuzione degli alimenti alle famiglie segnalate ai nostri uffici”.

La raccolta alimentare “Aiutiamo – ci” è un servizio aggiuntivo rispetto al banco alimentare nazionale, con la particolarità che tutto il materiale raccolto sarà appunto destinato esclusivamente a famiglie di Montecchio Maggiore.
Come nelle precedenti edizioni sono stati coinvolti alcuni supermercati della città: Alì, Interspar, G.B. Ramonda e Tosano. Al loro interno erano presenti i punti di raccolta gestiti da un centinaio di volontari di Energia & Sorrisi, Lions Club, Gruppo Solidarietà, della San Vincenzo, della Parrocchia di Alte, gli Alpini di Alte, semplici cittadini e per la prima volta i gruppi Scout CNGEI di Alte, AGESCI 1 San Vitale e AGESCI 2 San Pietro, cui va da parte dell’Amministrazione comunale un ringraziamento particolare.

Considerando le singole tipologie di alimenti donati, come nelle precedenti edizioni ha fatto la parte del leone la pasta (2043,5 kg). Seguono, in base alla quantità, i pelati (795 kg), il riso (419 kg), i legumi (406 kg), lo zucchero (344 kg) e il latte (308 kg).

IMG-20150603-WA001

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...