“Castelli Teatrali”, tre appuntamenti con il grande teatro

CastelliTeatrali2015_loc2

Torna a Montecchio Maggiore la rassegna “Castelli Teatrali. Storie di Teatro Contemporaneo tra Sogno e Realtà”, prodotta da Ensemble Vicenza Teatro con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore, la direzione artistica di Roberto Giglio e la cura delle luci e dei suoni da parte di Franco Sinico.

Si tratta di tre appuntamenti che andranno in scena per tre giovedì consecutivi alle 21 al Tearo S. Antonio.

Si parte giovedì 23 Aprile con “Il giocatore” di Carlo Goldoni, per l’adattamento e la regia di Roberto Giglio, con Alessandro Bonollo, Marco Artusi, Catuscia Gastaldi, Irma Sinico, Claudio Manuzzato, Roberto Giglio, Leris Zanon, Andrea Pilotto.

Si tratta di una commedia di tre atti in prosa rappresentata per la prima volta a Venezia durante il Carnevale dell’Anno 1751. Lo spettacolo narra di Florindo il Giocatore che, preso dal vizio del gioco, cade nelle mani di Lelio, giocatore disonesto. Trovando nel gioco la sua rovina, perde la fidanzata Rosaura, Beatrice l’amante, le amicizie, e solo l’intervento del vecchio Pantalone, che costringerà Lelio a restituire parte del mal tolto, lo salva dal pericolo di sposare l’ottantenne Gandolfa sorella di Pantalone, vecchia, frivola e viziosa zia di Rosaura.

Il Giocatore è una delle commedie di Goldoni a torto più trascurate, ma ancora di un’attualità sconvolgente,con un testo raro, ma poco considerato nella tradizione teatrale italiana. La dipendenza al gioco d’azzardo era un tema molto radicato nell’Europa del XVIII secolo ed è molto attuale ancora oggi. Il gioco, scriveva Carlo Goldoni conduce l’uomo in uno stato miserabile, i giocatori sono uomini colla testa sempre confusa, pieni di speranze e pieni di vizi, collerici. Odiosi quando vincono, ridicoli quando perdono, senza amici, negligenti, malsani, traditori di se stessi e della propria famiglia. Un ritratto impietoso, che oltre a stigmatizzare un vizio, mette a nudo la psicologia di chi ha il gioco come ragione di vita, dove il quotidiano del giocatore è una realtà stravolta che ruota nei luoghi dove si può solo perdere del denaro, affetti e dignità.

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

– Giovedì 30 Aprile: “LE ALLEGRE COMARI” Compagnia Produzione Matàz Teatro – Dedalofurioso

– Giovedì 07 Maggio: “IL GIGLIO NERO” Compagnia Nautilus in collaborazione con Theama Teatro

BIGLIETTI:

Platea € 8 Ridotto (fino ai 30 anni) e Galleria € 5.

Prevendita biglietti solo il giorno dello spettacolo dalle ore 19 presso il Teatro S. Antonio.

INFO E PRENOTAZIONI:

Ensemble Vicenza Teatro 335 5439976 – 0444 971564

info@ensemblevicenza.comhttp://www.ensemblevicenza.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...