Quarta edizione del Premio Andreasi per l’Architettura

Andreasi

Assume sempre di più una caratura nazionale il Premio di Studio Luca Andreasi per Tesi di Laurea in Architettura e Tutela del Paesaggio, che nella quarta edizione, presentata oggi in Municipio a Montecchio Maggiore, apre le porte anche a tesi sull’architettura sostenibile e quindi guarda alle nuove frontiere della tutela dell’ambiente e del risparmio energetico. Tale tema si affianca agli altri argomenti di studio che possono concorrere al Premio, ossia Montecchio Maggiore e il territorio dell’Ovest Vicentino, la contestualizzazione del linguaggio architettonico contemporaneo, l’architettura del paesaggio, le tecnologie dei materiali e le tecniche costruttive, il recupero degli edifici storici, lo sviluppo e la pianificazione del territorio.

“Il Premio Andreasi è ormai di diritto una delle iniziative culturali più importanti di Montecchio Maggiore – sottolinea il sindaco Milena Cecchetto – perché mira a premiare i giovani talenti che saranno chiamati a progettare il futuro urbanistico del nostro territorio. L’attenzione rivolta poi alla sostenibilità ambientale lo rende ancora più importante a livello nazionale, perché si apre ad un confronto tecnico-scientifico che guarda ad una nuova ed indispensabile visione della pianificazione urbanistica. Colgo l’occasione per lanciare l’idea che il Premio venga esteso anche ai laureati delle nostre città gemellate di Alton e Passau”.

Il Premio Andreasi è un’iniziativa biennale istituita dal Comune di Montecchio Maggiore in collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Vicenza (di cui è presidente Marisa Fantin e che vede tra i consiglieri anche la rappresentante di Architetti Senza Frontiere Veneto Elisabetta Mioni) e con il consenso e la collaborazione della signora Attilia Nalin Andreasi nel ricordo del giovane architetto prematuramente scomparso, che a Montecchio ha dedicato studi e una significativa opera professionale.

Il Premio nasce dalla convinzione che l’educazione alla buona architettura si eserciti con la sua divulgazione e vuole essere un omaggio ed un riconoscimento alle sensibilità e ai caratteri che gli studenti di architettura, di pianificazione territoriale, di conservazione e di paesaggistica esprimo alla fine del loro ciclo di studi, diventando momento di confronto sulle migliori espressioni progettuali elaborate in ambito accademico.

Nelle precedenti edizioni sono state raccolte quasi 50 tesi di laurea ed è stata assegnata una decina tra premi e menzioni speciali. I lavori sono conservati in biblioteca, a disposizione anche del pubblico: un’interessante sezione di analisi su problematiche del territorio di Montecchio M. e delle aree circostanti, che con la nuova edizione del Premio si arricchirà di nuovi spunti di approfondimento.

“Tutte le tesi prodotte in questi anni – commenta Attilia Nalin Andreasi – costituiscono un patrimonio per la biblioteca di Montecchio Maggiore e un’interessante fonte di ricerche per tutti gli studenti che stanno affrontando gli studi in architettura”.

“Grazie anche alla presenza nella giuria del Premio di un rappresentante di Architetti Senza Frontiere Veneto – spiega l’arch. Giuseppe Pilla, Past President dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Vicenza – i temi affrontati possono riguardare anche i paesi in via di sviluppo. Il Premio dà inoltre grande risalto al tema del recupero e del risparmio del territorio”.

IMG_00000923

Requisiti, termini e informazioni sul bando

La partecipazione è aperta a tutti i laureati in Architettura con laurea quinquennale o specialistica, a partire dall’anno accademico 2010/2011.

Le domande di partecipazione e la relativa documentazione dovranno essere presentate personalmente o inviate, accompagnate da lettera raccomanda A/R a:

Comune di Montecchio Maggiore

Ufficio Protocollo – Biblioteca Civica

Via Roma 5

36075 Montecchio Maggiore (VI)

La domande vanno presentate entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 24 aprile 2015.

La commissione giudicatrice sarà composta dal Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Vicenza, un componente proposto dallo stesso Ordine, un componente proposto da Architetti Senza Frontiere Veneto, un componente proposto dal Comune di Montecchio Maggiore e un componente supplente.

Il Premio Andreasi prevede l’assegnazione di due premi:

– al 1° classificato un premio di 4.500 euro

– al 2° classificato un premio di 2.500 euro

Potranno essere previste menzioni speciali.

L’assegnazione del Premio avverrà, alla presenza della famiglia Andreasi, con una cerimonia pubblica in una sede del Comune di Montecchio Maggiore.

Per informazioni: Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Vicenza, tel. 0444 325715 – lunedì/giovedì 9,30/13,00.

Consulta il bando completo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...