Striscione e “posti occupati” per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

fiocco-bianco-violenza-donne_412x435

Puntano alla sensibilizzazione di studenti e cittadini le iniziative programmate dalla Città di Montecchio Maggiore in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenze sulle donne.
Un grande striscione con un messaggio contro la violenza sarà appeso sulla facciata dell’ex Ceccato a ridosso della cosiddetta rotatoria “del cavallo” lungo la strada regionale 11.
L’Amministrazione comunale aderisce inoltre all’iniziativa “Posto occupato”, promossa da Maria Andaloro, editrice della rivista online “La Grande Testata”, e rilanciato dall’assessorato alle politiche di genere della Regione Veneto.
Si tratta di un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ogni vittima, prima che un marito, un compagno o uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, comunque un posto nella società. Ecco allora che nell’atrio del Municipio sarà posta una sedia sulla quale verrà posizionato un cartello con la scritta “Posto occupato”. Oltre al cartello, sulla sedia sarà collocato un oggetto che possa ricordare una quotidianità interrotta per sempre, come un mazzo di chiavi, un libro, una sciarpa o una borsa. Tutto questo rappresenterà il simbolo del posto riservato ad una donna che ha subito violenza e allo stesso tempo l’assenza che quella violenza ha prodotto.

“A Montecchio Maggiore abbiamo voluto andare oltre – spiega l’assessore alla scuola Maria Paola Stocchero – coinvolgendo anche una classe quinta per ogni scuola elementare, una classe terza per ogni scuola media e una classe quinta dell’Istituto Ceccato, oltre che l’InformaGiovani. Anche gli studenti saranno quindi protagonisti di questa giornata di riflessioni, collocando in aula le loro sedie del ‘Posto occupato’. Le foto di queste sedie, accompagnate dal nome della classe, saranno poi inviate alla rivista online ‘La Grande Testata’”.
“In questo modo – sottolinea il sindaco Milena Cecchetto – testimonieremo la sensibilità della nostra città nei confronti del problema della violenza sulle donne. È importante agire sulle nuove generazioni per educare fin dal principio al rispetto reciproco e per sottolineare che la differenza di genere è fonte di ricchezza e crescita personale”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...