Montecchio sarà Città Europea dello Sport anche nel 2015

IMG-20141104-WA009

Il 2014 sta per finire, ma Montecchio Maggiore nel 2015 potrà ancora fregiarsi del titolo di Città Europea dello Sport. Nell’anno che verrà, infatti, l’ACES Europe (l’associazione che riunisce le capitali, le città e i paesi europei dello sport) nominerà per l’Italia soltanto la Capitale Europea dello Sport, che sarà Torino. Nel Vicentino, dunque, il testimone di Città Europea dello Sport passerà soltanto a novembre 2015, quando avverrà ufficialmente la staffetta tra Montecchio Maggiore e Asiago.La conferma è arrivata ieri a Roma, al Meeting dello Sport organizzato da ACES Europe e ospitato dal CONI, al quale erano presenti anche il sindaco Milena Cecchetto, il vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli e l’assessore al bilancio Loris Crocco: erano infatti invitati i rappresentanti di tutti i Paesi, Città e Capitali Europei dello Sport 2014. Tra le autorità spiccavano il presidente del CONI Giovanni Malagò, il presidente di ACES Europe Gian Francesco Lupattelli, il presidente onorario di ACES Europe e Ministro della Difesa Mario Mauro e il presidenti dell’ANCI e sindaco di Torino Capitale Europea dello Sport 2015 Piero Fassino.

IMG-20141104-WA007-1

Sindaco e assessori di Montecchio Maggiore hanno ricevuto dai presidenti Malagò e Lupattelli un piatto in ceramica che conferisce alla città il titolo di ente benemerito dello sport europeo, in virtù di tutto quanto è stato realizzato soprattutto in questo 2014. Nell’occasione i rappresentanti della Giunta castellana hanno consegnato una brochure riepilogativa di questo 2014, hanno annunciato il grande evento del 2015, ossia la partenza, il 22 maggio, della tredicesima tappa del Giro d’Italia, e hanno incontrato grandi campioni dello sport, come la canoista Josefa Idem e il portiere del Genoa Mattia Perin.

IMG-20141104-00300

“Si chiude un anno che per Montecchio Maggiore è stato eccezionale – afferma il sindaco Milena Cecchetto -. La proclamazione di Città Europea dello Sport 2014 è stata una grande occasione di valorizzazione delle eccellenze sportive e culturali della nostra città”. “Abbiamo ospitato eventi di grosso richiamo, come le Finali Nazionali di Pallavolo Under 15, la Festa dell’Atletica Veneta, la Mille Miglia e la Supercoppa di Calcio Femminile – sottolinea il vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli -, ma anche convegni di grande importanza, come quello sull’uso dei defibrillatori. Abbiamo dotato tutti gli impianti di questi strumenti, che in un caso hanno veramente contribuito a salvare una vita”.

E l’anno prossimo, con la partenza il 22 maggio della 13ª tappa del Giro d’Italia, Montecchio farà un altro balzo in avanti nella classifica delle città più sportive d’Italia.

“Un grazie, per questi incredibili risultati – concludono sindaco e vicesindaco -, va alle società, ai dirigenti, agli allenatori e agli atleti che vivono lo sport nella nostra città. Senza il loro impegno nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile. Ringraziamo poi i nostri colleghi amministratori e il personale degli uffici comunali per aver appoggiato gli sforzi organizzativi che hanno caratterizzato questo 2014. Non ci fermeremo qui, l’avventura continua!”.

Nel 2014 a Montecchio Maggiore sono stati organizzati 35 eventi principali tra podismo, ciclismo, motori, tornei, convegni a tema sportivo, manifestazioni in piazza, serate di gala; a questi vanno aggiunti decine di manifestazioni di minor richiamo ma non per questo meno importanti per la sana pratica sportiva. I cittadini del Comune castellano, infatti, non hanno che l’imbarazzo della scelta: calcio, pallacanestro, pallavolo, hockey, pallanuoto e calcio a 5 e molte altre discipline come (per fare solo alcuni esempi) il pattinaggio artistico e in linea, la ginnastica ritmica, l’atletica leggera, le arti marziali e il tennis.

Per far fronte a tutte le richieste della cittadinanza, la città è dotata di 7 campi da calcio, 9 palestre, un pattinodromo, 2 piscine (una coperta e l’altra scoperta), una pista di atletica, 5 campi da tennis, 2 piattaforme polivalenti, una zona adibita al tiro con l’arco. Si tratta di impianti all’avanguardia (pensiamo allo stadio del Polisportivo privo di barriere) e tutti dotati di defibrillatori per la sicurezza di atleti e semplici appassionati.

IMG-20141104-WA010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...