L’atletica veneta festeggia a Montecchio

P1060751

L’atletica veneta fa festa a Montecchio Maggiore, con le premiazioni dei migliori atleti, tecnici, dirigenti e società che maggiormente si sono distinti sulle piste di tutto il mondo nel 2013. Le ultime maglie tricolori, in ordine di tempo, le ha indossate domenica scorsa, vincendo i 400 e contribuendo al successo della staffetta delle Fiamme Gialle agli Assoluti indoor di Ancona.

P1060739

Adesso Matteo Galvan si prepara a tagliare un altro traguardo di prestigio: sabato 1° marzo, a Montecchio Maggiore, il velocista berico sarà incoronato atleta veneto dell’anno nella tradizionale Festa dell’atletica organizzata dal Comitato regionale della Fidal.

L’appuntamento è alle 16,30, al cinema – teatro San Pietro, con le premiazioni non solo di Galvan, ma di tutti gli atleti, dirigenti, tecnici, giudici di gara, società e amministratori locali veneti che si sono distinti nel 2013 nell’ambito delle manifestazioni di atletica di tutto il mondo.

La manifestazione è organizzata dal Comitato Regionale Veneto della Fidal, con il patrocinio della Città di Montecchio Maggiore e la collaborazione dell’ASD Atletica Ovest Vicentino. Saranno presenti i vertici regionali della Fidal con in testa il presidente Paolo Valente, il sindaco di Montecchio Maggiore Milena Cecchetto, il vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli ed è previsto anche un saluto dell’Arcivescovo Mons. Agostino Marchetto.

I premiati.

Matteo Galvan, dopo un periodo condizionato dagli infortuni, nel 2013 si è riproposto all’attenzione generale, raggiungendo la semifinale dei 400 ai Mondiali di Mosca e conquistando un doppio oro (400 e 4×400) ai Giochi del Mediterraneo di Mersin. Nell’arco dell’anno ha anche portato i suoi primati personali a 20”50 nei 200 e 45”35 nei 400. Ora punta ad un 2014 da protagonista. Obiettivo, naturalmente, gli Europei di Zurigo.

Una coppia di azzurrini del mezzofondo, il trevigiano Jacopo Lahbi e il bellunese Enrico Riccobon, si sono invece aggiudicati il premio di Promessa veneta dell’anno. Lahbi, appena ventenne, si è laureato campione nazionale promesse degli 800 metri, correndo la distanza in 1’47”52, secondo tempo italiano assoluto dell’anno. Riccobon, di due anni più giovane, ha vinto il titolo italiano juniores sul doppio giro di pista e, pur essendo al primo anno di categoria, ha conquistato anche il bronzo agli Assoluti di Milano. Il futuro sono loro.

L’edizione 2014 di “Atletica veneta in festa” assegnerà anche tre riconoscimenti speciali: alla campionessa europea juniores di salto triplo, la vicentina Ottavia Cestonaro, e a due atleti delle Fiamme Oro, lo sprinter Michael Tumi, bronzo agli Euroindoor nei 60 metri, e il saltatore in alto Silvano Chesani, arrivato ad eguagliare il record italiano (2.33), migliorato domenica scorsa da Fassinotti.

La lista completa dei premiati è disponibile sul sito della Fidal Veneto, all’interno della rivista online di Atletica Veneta in Festa 2014 all’indirizzo http://www.fidalveneto.com/wp-content/uploads/2014/02/AVC-festa14-web.pdf. Le dichiarazioni.

“Questa manifestazione – afferma il sindaco Milena Cecchetto – è sicuramente uno degli eventi più significativi del 2014, anno in cui Montecchio Maggiore si può fregiare del titolo di Città Europea dello Sport. Abbiamo conquistato questo riconoscimento grazie alla qualità dei nostri impianti sportivi e all’impegno che quotidianamente mettono in campo le società sportive della nostra città”.

“In questa occasione – spiega il vicesindaco e assessore allo sport Gianluca Peripoli – non possiamo che esprimere la nostra gratitudine alla Fidal Veneto e all’ASD Atletica Ovest Vicentino per aver scelto Montecchio Maggiore come sede di questa festa. La nostra città è amica dell’atletica: ricordiamo infatti il progetto della nuova pista di atletica, inserito nel piano opere pubbliche 2014, le diverse strutture sparse in città e la pedana per il salto in lungo indoor, inaugurata un anno fa nella tensostruttura di piazzale Collodi”.

“Per il Comitato Regionale Fidal – sottolinea il Presidente Paolo Valente – la scelta di Montecchio vuole anche essere un riconoscimento all’Atletica Ovest Vicentino, sorta dalla fusione delle preesistenti società della Valchiampo, che ha dato un notevole impulso all’attività, rilanciandola sul territorio e guadagnando credito a livello regionale”.

“Quale migliore occasione di questa festa – commenta il presidente dell’ASD Montecchio Maggiore – Atletica Ovest Vicentino e consigliere di Presidenza Fidal Veneto Giuliano Corallo – per celebrare Montecchio Maggiore Città Europea dello Sport, la nostra associazione e il movimento veneto dell’atletica? Ringrazio quindi l’Amministrazione comunale per aver accolto favorevolmente la mia proposta di portare a Montecchio questo importante evento sportivo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...