La colletta alimentare dona 60 quintali di alimenti alle famiglie più bisognose

P1060593

Cinquecento scatoloni contenenti 60 quintali di alimenti destinati alle famiglie più bisognose di Montecchio Maggiore. È quanto sabato 21 dicembre hanno donato i clienti dei supermercati Tosano, Alì, Interspar e G.B. Ramonda nel corso della giornata della colletta alimentare “Aiutiamo – ci”, promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con associazioni del territorio (Energia & Sorrisi, Lions Club, Scuderia Palladio, San Vincenzo, Parrocchia di Alte, Alpini di Alte e Montecchio), semplici cittadini e aziende. Molto importante, infatti, anche il ruolo di quest’ultime, perché ai 60 quintali di alimenti comprati e donati nei supermercati dai cittadini, sono da aggiungere le 200 confezioni di lenticchie della Pedon di Molvena, le 64 scatole di pane della Morato Pane di Altavilla Vicentina, i 63 colli di marmellata della Boschetti di Ronco all’Adige (VR), gli 800 pacchetti di caffè della Julius Meinl e i 36 litri di vino della Cantina Colli Vicentini di Montecchio Maggiore. Da ricordare anche i 9.000 sacchetti messi a disposizione dalla Gollin di Villaverla e i 1760 scatoloni per lo stoccaggio degli alimenti offerti dalla Cartondul di Isola Vicentina.

 

I risultati della colletta alimentare sono stati presentati nella sede di “Energia & Sorrisi” ad Altavilla Vicentina dal sindaco Milena Cecchetto, dall’assessore al sociale Livio Merlo e dai rappresentanti delle associazioni coinvolte.

P1060592

“Quando i volontari spiegavano che i prodotti raccolti sarebbero stati donati alle famiglie più bisognose di Montecchio Maggiore – ha sottolineato il sindaco Milena Cecchetto –, i clienti dei supermercato rispondevano più volentieri alla richiesta di contribuire, perché sapevano che avrebbero aiutato magari il vicino di casa, un conoscente o un amico. Un grazie di cuore a tutti i cittadini di Montecchio per la loro partecipazione e sostegno e alle aziende del nostro territorio che hanno voluto contribuire direttamente”.

 

“Un grazie di cuore – ha affermato l’assessore Livio Merlo – anche ai circa 100 volontari coinvolti. L’iniziativa è andata oltre le nostre più rosee previsioni e i numeri testimoniano la grande generosità di chi ha partecipato. Nelle prossime settimane integreremo quanto raccolto con altre confezioni di pelati e latte, offerti da altre aziende che abbiamo contattato”.

 

Ecco un po’ di numeri, divisi per tipologia di prodotti donati dai cittadini: 1881 kg di pasta, 686 kg di pelati, 456 kg di legumi, 366 kg di biscotti e cracker, 321 kg di riso, 331 kg tra omogeneizzati e alimenti per l’infanzia e poi decine e decine di confezioni di olio, tonno, carne in scatola, zucchero, latte e alimenti vari, per un totale di circa 60 quintali.

DSC_7562bis

“Nelle prossime settimane – spiega l’assessore Livio Merlo – attraverso le associazioni coinvolte sabato distribuiremo i viveri alle circa 200 famiglie in difficoltà individuate dai servizi sociali del Comune, ma dato che la quantità degli alimenti raccolti è al di sopra delle aspettative, li distribuiremo anche ad altre associazioni, come il Gruppo Solidarietà, in modo da raggiungere il maggior numero di famiglie possibile”.

“Tante persone – ha specificato il sindaco Milena Cecchetto – ci hanno chiesto dove portare alimenti negli altri periodi dell’anno. Abbiamo quindi pensato di replicare l’iniziativa nei prossimi mesi, per ripetere questa grande testimonianza di solidarietà fatta a favore di cittadini Montecchiani da parte di altri cittadini Montecchiani”.

DSC_7501bis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...